Preservativo: domande frequenti, risposte chiare!

Hai bisogno di sapere una cosa, cerchi un’informazione o non ricordi un dato: che fai? La cerchi su Google! Pratico, veloce, a portata di click e, salvo le dovute eccezioni, veritiero ed esaustivo nelle risposte. È giusto considerare Google una sorta di specchio della realtà: abbiamo pensato quindi di capire quanto e cosa gli utenti sanno sul profilattico, ma soprattutto quanto ancora non sanno e quali risposte cercano. Partendo dalle domande più cercate su Google andiamo, insieme, a scoprire qualcosa in più su i profilattici e sugli utenti (noi compresi!).

Profilattico

Il preservativo: domande e risposte

Cominciamo dalla domanda più gettonata e, a nostro parere, più delicata:

“Come mettere il preservativo?”

Non ci dilunghiamo troppo su questa risposta: potrai trovare una spiegazione dettagliata in questo post, con allegato video esplicativo.

Alcuni non hanno le idee proprio chiare…e chiedono:

“Preservativo: a cosa serve?”“Perchè usare il preservativo?”

O ancora “Chi mette il preservativo?” Chiunque voglia proteggersi da malattie sessualmente trasmissibili e prevenire gravidanze indesiderate!

E “Chi non usa il preservativo?”…rischia! Ricorda, dal punto di vista della prevenzione dalle malattie il preservativo è l’unico strumento efficace tra tutti quelli in commercio. Per quanto riguarda la prevenzione da gravidanze, invece, il coito interrotto non è un’opzione da considerare efficace

Dopo le prime domande su come usare e a cosa serve, cominciano le fisiologiche preoccupazioni, comprensibili data la delicatezza dell’argomento:

Preservativo Bucato o Rotto

Le domande ricorrenti sono: Preservativo rotto, cosa fare?” o Preservativo bucato, cosa fare?” ma anche “Perché si buca il preservativo?” e “Quando si rompe il preservativo?”. Abbiamo risposto a queste domande in questi due post, il primo che risponde a “Cosa fare”, il secondo a “Perché si buca”.

Non solo preoccupazione, ma anche interesse…culturale:
“Cosa si usava prima del preservativo?” e Preservativo, quando nasce?”
Dalle ricerche su Google emergono queste curiosità di carattere storico. Ci abbiamo già pensato! Se siete curiosi sulla storia del profilattico consultate questo articolo, le risposte vi stupiranno.

Ma torniamo alle vostre preoccupazioni:
Preservativo scaduto, cosa succede?”
Un profilattico scaduto ha più probabilità di rompersi! Controlla sempre la data di scadenza e, qualora dovessi trovare un preservativo scaduto, buttalo e usane un altro.

“Dove si mette il preservativo?” e “Dove Conservare il preservativo?”
Sicuramente niente tasche dei pantaloni, portafogli e pertugi vari. Le fonti di calore o gli oggetti appuntiti come forbici o pinzette sono pericolosi se entrano in contatto con il preservativo. Sì al preservativo di scorta, ma riponilo in un apposito astuccio (ce ne sono davvero di carini in giro).

Condom

Conserva il tuo profilattico in modo corretto

Fortunatamente emerge anche una certa preoccupazione per il nostro ecosistema:

“Preservativo, dove buttarlo?”

Una domanda a cui molti non sanno rispondere: i preservativi usati vanno buttati nell’indifferenziato, mentre, nel caso voleste buttare un preservativo inutilizzato e inutilizzabile (ad esempio, un condom scaduto), potete buttarlo nella plastica.

E ora passiamo alle tempistiche!
“Quando indossare il preservativo?”
Il profilattico, affinché protegga dalle MST, va indossato prima di cominciare il rapporto sessuale a erezione avvenuta, rapporto orale compreso. Per evitare ogni rischio legato a gravidanze indesiderate vale lo stesso discorso, va indossato prima di cominciare la penetrazione, in quanto piccolissime quantità di liquido seminale si possono trovare nelle secrezioni lubrificanti (liquido di Cowper). Meglio evitare ogni rischio, no?

Preservativo, quando toglierlo?”
Per rimanere protetti dalle malattie e dalle gravidanze, toglietelo dopo essere arrivati al vostro momento di piacere, per carità!

Arriviamo, infine, ai dubbi riguardanti l’acquisto.

“Quale preservativo comprare?”, “Quale preservativo scegliere?”


Abbiamo risposto a queste domande nell’articolo “Scegliere il preservativo giusto”. Sappiate però che non c’è una risposta univoca a questa domanda, ma molto dipende dalle vostre esigenze (allergie, dimensioni…) e dai vostri desideri (stimolazione, sensazione di contatto, odore/sapore e così via)

“Qual è il miglior preservativo?”
Bella domanda! Abbiamo provato a guidarvi verso una risposta in quest’articolo. Come per la scelta, migliore è una qualità che va prima discussa.

Preservativo alla frutta, a cosa serve?”
I condom aromatizzati alla frutta doneranno un piacere extra ai vostri rapporti orali e porteranno l’aroma che più preferisci nei vostri rapporti intimi. Aggiungiamo che, oltre alla frutta, ci sono moooltissimi altri gusti tra i quali potete scegliere, dal classico cioccolato al più particolare crema al whiskey. E per gli indecisi, ci sono anche molti mix!

Preservativo ritardante, a cosa serve”
Ecco un altro argomento che abbiamo affrontato in precedenza, scoprite tutto sui preservativi ritardanti.

Ma non è tutto…perché dalle ricerche su Google emerge anche una certa curiosità per il preservativo femminile! Vediamo quali sono le domande più gettonate:

“Preservativo Femminile, a cosa serve?”

Preservativo femminile: chi l’ha usato?” e ancora, Preservativo femminile chi lo usa”, o Preservativo femminile, dove si compra”
Se foste interessati a capirne di più sul preservativo femminile potrete leggere un articolo interamente dedicato al femidom, al suo uso e ai suoi vantaggi. 

Potrebbero interessarti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *