Allergia al preservativo? Non solo lattice

Sempre più persone stanno riscontrando dei problemi di allergia al lattice, un materiale naturale che deriva dalla gomma e che è legato alla produzione non solo di guanti, ma anche della maggior parte dei preservativi. Le reazioni allergiche causate dall’utilizzo e dal contatto con questo materiale possono essere varie, dalle manifestazioni cutanee ai casi respiratori, con conseguenti nausee o vomiti, o persino problemi oculari, come la congiuntivite. Dunque, come si fa durante i momenti clou se lui, o lei, possiedono un’allergia di questo tipo? Rinunciare al sesso sicuro non è la risposta alla nostra domanda, ma esistono delle soluzioni davvero molto valide che riusciranno a sorprendervi. Vediamo insieme quali sono.

esiste la soluzione

I preservativi non in lattice

È stato il marchio Durex, intorno alla fine del secolo scorso, a lanciare sul mercato il primo preservativono latex”, ossia senza lattice. Il primo modello di questo genere era stato realizzato in poliuretano, ed offriva anche due caratteristiche differenti rispetto ai preservativi ”classici”, apprezzate o meno dai consumatori: esso era infatti più morbido e più sottile rispetto alla versione in lattice. Da questo momento sempre più aziende, attive in questi mercati, hanno dedicato le attenzioni a questo problema, utilizzando materiali differenti ma che garantivano le stesse prestazioni e comodità del lattice, come ad esempio il polyisoprene, il sensoprene e la resina. Alcuni materiali sono risultati anche migliori rispetto al lattice e per questo preferiti anche dai consumatori che non possedevano alcuna forma allergica, grazie alla maggiore flessibilità e al fatto che fossero quasi impercettibili. Infatti non è detto che i preservativi ”latex free” debbano essere utilizzati solamente da chi possiede o sospetta di avere un’allergia di questo genere. Esteticamente la differenza è nulla, così come la funzione rimane in ogni caso quella di proteggere il proprio partner da gravidanze indesiderate o malattie sessualmente trasmissibili. Dunque se credi di avere un problema di questo genere non rinunciare al sesso sicuro, e neanche al sesso in generale, ma affidati ai preservativi anallergici, quindi senza lattice.

preservativi senza lattice

Conosci i preservativi Skyn?

Oltre a Durex, anche Akuel ha introdotto sul mercato la linea di preservativi senza lattice con il modello Skyn. Dietro a questo modello vi è una vera e propria corrente filosofica che intende il sesso non solo come stare bene, ma come scelta di viverlo proprio come si vuole. Per questo motivo il preservativo Skyn, realizzato interamente in polyisoprene, offre delle sensazioni uniche, grazie sia all’elevata conduttività di calore, che comporta una sensibilità maggiore, ma anche grazie ad uno spessore minimo, che rende il preservativo impercettibile, senza però rinunciare alla caratteristica fondamentale della resistenza!

Potrebbero interessarti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *