E’ imbarazzante indossare preservativi ritardanti?

ritardare l'eiaculazione con preservativi ritardanti

Quando la durata diventa un problema

In materia di sesso il tempo gioca sicuramente uno tra i ruoli più importanti, secondo solo al sex appeal e ad un’ottima intesa.
Che il sogno di ogni coppia sia quello di avere ritmi sincronizzati e di vivere il massimo del piacere all’unisono è cosa nota e condivisa dai più, ma come ben sappiamo spesso madre natura non è sempre dalla nostra parte.

Croce e delizia soprattutto per gli uomini, il tempo può diventare davvero un pensiero fisso per quegli uomini che soffrono di eiaculazione precoce, uno dei più comuni disturbi sessuali tra la popolazione maschile che riguarda una precocità nell’eiaculazione. Una difficoltà dell’uomo a controllare volontariamente la propria eiaculazione, un problema però a cui è possibile ovviare con strumenti pratici ed efficaci, senza, ovviamente, dare nell’occhio e dover scoprire le proprie carte.

Tra questi, quelli che ad oggi uniscono l’efficacia di un’azione ritardante con la  garanzia di un rapporto comunque sicuro e protetto sono i preservativi ritardanti, ottimi alleati che, con discrezione ed efficacia, fanno il loro dovere!

Qualche piccola rassicurazione

La prima cosa da fare è, innanzitutto, non sentirsi a disagio: d’altronde agli occhi della vostra partner state usando dei normali preservativi.
I preservativi ritardanti sono infatti, all’apparenza, dei comuni profilattici: realizzati per lo più in lattice, dotati di serbatoio, trasparenti e ben lubrificati come quelli normali, in realtà celano un piccolo segreto, la presenza di un lubrificante particolare che consente di massimizzare le performance amorose. Minime percentuali, all’interno del lubrificante, di lidocaina o benzocaina, anestetici locali che consentono di desensibilizzare leggermente il membro maschile, sono in grado di prolungare la durata del rapporto sessuale.

coppia felice

Ma il partner può notare qualcosa?

Certo che no.
È una domanda piuttosto frequente questa, dettata ancora una volta dal timore che un momento coinvolgente possa tramutarsi in una situazione imbarazzante.
Niente paura! Con i preservativi ritardanti unirete l’utile al dilettevole senza che il vostro partner noti qualcosa. Nessuna controindicazione dunque, nessun odore particolare o sapore sgradevole: i preservativi ritardanti vi proteggeranno in egual maniera da gravidanze indesiderate e vi assicureranno momenti d’amore più lunghi ed appassionati, facendovi fare dunque un figurone!

Come orientarsi nella scelta

L’unico imbarazzo sarà quello della scelta, sì del modello che più preferite!
Perchè in commercio ne esistono di diversi marchi e di diversi tipi. Ai modelli più classici dotati solo di lubrificante anestetizzante si aggiungono infatti quelli che uniscono l’azione ritardante a quella stimolante di una superficie a rilievi.
Pensati per aumentare il piacere della partner, sono particolarmente apprezzati anche dal pubblico maschile: l’azione stimolante infatti se è rivolta principalmente alla stimolazione delle zone più sensibili dell’anatomia femminile, ha senza dubbi effetti anche sull’organo maschile che risente, positivamente, dei rilievi e delle nervature.

Dunque, niente paura: basta davvero poco per tramutare un “ritardo” in un lungo incontro di passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *