4 Consigli per Scegliere il Miglior gel Lubrificante Intimo

A base acquosa, siliconosa, aromatizzati, in bustine monodose, in tubetti, per massaggi sensuali, per rapporti anali: si rischia davvero di perderci la testa nello scegliere quale gel lubrificante comprare. Ecco 4 consigli utili per scegliere il miglior lubrificante gel intimo e per godersi il rapporto in totale sicurezza e spensieratezza, con un pizzico di brio in più.5 consigli per scegliere il miglior lubrificante intimo

Iniziamo col dire che la maggior parte dei lubrificanti è a base acquosa: inodore, non ungono, non macchiano e si lavano via facilmente. Questi gel, compatibili con l’uso del preservativo, sono particolarmente idratanti ma tendono ad asciugarsi rapidamente, pertanto sono adatti per chi ha difficoltà con la penetrazione iniziale, ma potrebbero richiedere una ripetuta applicazione.
Perchè scegliere un lubrificante a base acquosa?
Consigliamo i lubrificanti a base acquosa per chi desidera un’ulteriore lubrificazione, delicata e naturale. Particolarmente indicati per rapporti vaginali. A causa della loro composizione non possono essere usati mentre si fa il bagno o sotto la doccia, perché si dissolverebbero nell’acqua.lubrificanti base siliconica

Per gli amanti del sesso anale e per performance più prolungate consigliamo l’uso di lubrificanti a base di silicone o a base acquosa con l’aggiunta di acido ialuronico, per una penetrazione più facile e piacevole. Entrambi aderiscono meglio alle pareti intime, durano più a lungo e non si asciugano così facilmente come quelli a base acquosa, garantiscono un effetto lubrificante a lunga durata. Ma sono assolutamente incompatibili con i sex toys in silicone, per i quali consigliamo l’uso di un lubrificante a base acquosa. Progettati per dare più piacere e naturalezza ai rapporti anali, i lubrificanti e gli spray anali, soprattutto quelli rilassanti, grazie alla loro formula speciale arricchita con estratti di aloe e pentanolo senza l’aggiunta di lidocaina o benzocaina, rendono la pelle più elastica e rilassata e riducono l’ipersensibilità nella zona anale per regalare dolci e piacevoli rapporti.lubrificanti aromatizzati

Da provare assolutamente i lubrificanti aromatizzati. Si tratta di lubrificanti a base acquosa con l’aggiunta di dolci fragranze alla frutta o ai gusti di cioccolato o vaniglia.
Perchè scegliere un lubrificante aromatizzato?
Per rendere il rapporto sessuale più gustoso e trasformarlo in un’esperienza multisensoriale. Alla fragola, alla ciliegia, banana, aloe, cocco, melone, frutto della passione… c’è solo l’imbarazzo della scelta! Se poi volete spingervi oltre, potrete sempre provare i lubrificanti commestibili per appagare il senso del gusto e soddisfare i più esigenti in fatto di coinvolgimento!

COSA EVITARE

Sconsigliamo del tutto l’uso di lubrificanti a base oleosa come la vaselina, in quanto i loro componenti reagiscono con il lattice, danneggiando il preservativo. Inoltre, se adoperati per un uso interno, posso causare irritazioni e modificare il PH vaginale. D’altronde ungono e sporcano, insomma, meglio evitarli!

Per concludere la nostra carrellata su come scegliere il miglior lubrificante intimo restano ancora due fondamentali suggerimenti.

Non esagerate con il lubrificante: se da un lato renderà più facile la penetrazione, dall’altro aumenterà il rischio che il preservativo possa sfilarsi.
Il secondo: di solito i lubrificanti intimi sono freddi, soprattutto d’inverno. Per chi non ama questa sensazione di fresco consigliamo di riscaldarli semplicemente strofinando una piccola quantità tra le tue dita per qualche istante.

Adesso è davvero tutto! Non vi resta che applicare la quantità di lubrificante che desiderate sulle dita della mano, accarezzare le parti intime del vostro partner e lasciarvi andare alla passione più travolgente aggiungendo così una buona dose di carica erotica al vostro rapporto!

Potrebbero interessarti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *