Perchè gli uomini con disfunzione erettile sono i migliori amanti

ottimi amanti con disfunzione erettile

Potrebbe sembrarti assurdo ma molte donne la pensano esattamente così: gli uomini con disfunzione erettile sono i migliori amanti che abbiano mai avuto! Anche se questa affermazione può sembrare piuttosto inaspettata, le ragioni alla base potrebbero farti cambiare idea sul concetto stesso di intimità vera ed appagante.

Disfunzione erettile: l’incubo peggiore di un uomo?

Nella nostra cultura, una delle peggiori cose che possano capitare a un uomo è legata alle sue prestazioni sessuali. La virilità è un aspetto così importante per un uomo che molti affermano che preferirebbero morire piuttosto che perdere la loro funzione erettile. Anche un episodio isolato di disfunzione erettile, che può capitare nella vita di un uomo e può semplicemente dipendere da una giornata stancante, da stress o da uno stato fisico non performante, è sufficiente per allarmare la maggior parte degli uomini.

Ma inutile negare che sono molte le donne ad esserne influenzate negativamente. Anche se sanno che la causa è temporanea e può essere legata a fattori personali, possono interpretare la risposta del loro uomo come segno di un interesse sessuale scemato.

Vediamo cosa succede quando un uomo ha un’erezione.

Quando un uomo ha un’erezione, sente il bisogno di una spinta profonda, viscerale quasi primitiva. Un bisogno che spesso porta l’uomo ad ignorare le esigenze o i tempi della partner femminile e che punta solo al soddisfacimento personale rendendo il rapporto poco appagante per entrambi.

Quando gli uomini perdono l’energia dell’erezione, perdono anche parte dell’urgenza che ne deriva. Ma se l’uomo con disfunzione erettile riesce a separare la sua virilità, la sua carica sensuale dallo stato fisico del suo pene, offre a lui e alla sua/al suo partner la possibilità di esplorare altri modi per provocare e provare piacere. È anche probabile che si prenda più tempo, che rallenti durante la prestazione e che sia più presente per la/il partner, forse in modi che non ha mai ritenuto possibili quando le cose funzionavano correttamente.

la disfunzione erettile non compromette il rapporto in certi casi

E come ignorare il fatto che sarebbero in tante ad apprezzare questo tipo di prestazione, soprattutto le donne che si avvicinano all’età della menopausa: con l’avanzare dell’età cambia anche il modo di vivere la propria sessualità. Per le donne prossime o per quelle che vivono la menopausa pare che svanisca il desiderio di sesso penetrativo per preferire altri tipi di stimolazione. Ciò non significa che il desiderio di intimità fisica sia meno importante!
Quindi un uomo con disfunzione erettile potrebbe essere una benedizione per la sua compagna in casi come questo. Se l’uomo riuscirà a superare la sua disfunzione e ad esplorare altri modi di essere intimi con lei, entrambi saranno probabilmente molto soddisfatti.

Cosa può fare la donna in caso di uomo con disfunzione erettile?

Innanzitutto, non colpevolizzarlo. Rassicuralo sinceramente, digli che lo ami e che lo trovi altrettanto sexy, proponigli e incoraggialo a nuovi modi di esplorare la vostra intimità. E, con ogni mezzo, non permettere mai che il termine “performance” entri nella tua camera da letto. Sostituiscilo con “presenza” – l’arte di essere pienamente presenti l’uno per l’altro quando si fa l’amore: essere presenti l’uno per l’altro durante l’intimità è la cosa più sensuale che due persone possano fare in camera da letto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *