Di cosa sa lo sperma? Puoi cambiarne il sapore con l’alimentazione

Da cosa è composto lo sperma?

Lo sperma è costituito da diversi elementi, sia organici che inorganici, al di là dei soli spermatozoi. Basti pensare infatti che soltanto l’1% di esso è composto da spermatozoi, mentre il restante 99% è composto da acqua, zuccheri (in particolare fruttosio), vitamine, proteine, enzimi, acido citrico, antigeni sanguigni, acido lattico e minerali come zinco, calcio, fosfati e bicarbonati.
Il vasto numero di componenti sono per gli spermatozoi sia una fonte di nutrimento, che un ecosistema protettivo.
Ognuno di questi elementi, seppur presente in minuscole dosi, contribuisce all’odore e al sapore dello sperma.

Sapore e odore del liquido spermatico

In uno stato non patologico, di buona igiene e sufficiente idratazione, lo sperma non ha un odore particolarmente pungente né un sapore molto forte. Questo equilibrio, però, può essere modificato da abitudini alimentari giornaliere.
Ad esempio, oltre ai normali benefici derivanti da una corretta idratazione, se si hanno a cuore le proprietà organolettiche del proprio sperma si dovrebbero bere da uno a due litri d’acqua al giorno, per evitare un’elevata concentrazione di sali.

Il testosterone, invece, è il responsabile del sapore di gesso secco; alcuni trovano questa caratteristica sgradevole: de gustibus non disputandum est.

Per chiunque invece gradisca (o sopporti) questa caratteristica, ma comunque gradirebbe un cambiamento di sapori, magari verso il dolce o per eliminare una nota pungente, bisogna tenere a mente che il sapore dei fluidi corporei cambia in base agli alimenti assunti, anche durante la stessa giornata, proprio come avviene per sudorazione e saliva.

Quali cibi modificano le proprietà organolettiche dello sperma?

Qualsiasi tipo di assunzione, dal cibo, comprese le bevande, alle medicine, cambia il sapore delle secrezioni intime (sia maschili che femminili). Nessuna di queste alterazioni è patologica o indice di salute compromessa o scarsa igiene, ma talvolta sono percepite come poco gradevoli.

Ma quali sono gli alimenti che modificano il sapore dello sperma? E in che modo?

  • La frutta, in quanto ricca di fruttosio, addolcisce lo sperma. Quindi banane, arance, ananas e tutte le altre dolcezze naturali (compreso il limone)!
  • Altri vegetali, invece, soprattutto quelli ad alto contenuto di zolfo, rendono l’odore e il sapore dello sperma più pungenti e acri (parliamo di cavoli, broccoli, asparagi, cipolle e aglio).
  • Carne rossa e formaggi e latte in generale rendono invece lo sperma più salato.
  • Spezie come la cannella, il cardamomo, la menta piperita, lo zenzero sono raccomandati per il loro potere dolcificante.

Una piccola nota sugli integratori alimentari per migliorare il sapore del liquido seminale: non è provato il loro funzionamento. Probabilmente, se funzionano, è perché contengono fruttosio, uno zucchero acquistabile a poco prezzo in qualsiasi supermercato.
Noi consigliamo, invece, di lasciar perdere integratori o zuccheri puri ma di preferire ricche e colorate macedonie di frutta!

Potrebbero interessarti
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *