(+39) 0802141234   (+39) 3512706720
Consegna gratis per ordini > 39€

ULTIMI PRODOTTI INSERITI ×

Non hai prodotti nel carrello.

Voyeurismo: cos'è e come riconoscerlo

Il voyeurismo è una problematica psichiatrica sessuale che rientra nelle parafilie.

Cos'è il voyeurismo

Il voyeurismo, secondo il DSM V (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders), è una parafilia caratterizzata da una eccitazione sessuale ricorrente ed intensa, manifestata attraverso fantasie, desideri o comportamenti, derivante dall’osservare, a sua insaputa, una persona nuda o che si sta spogliando o che è impegnata in attività sessuali.

Si parla di disturbo voyeuristico come di una vera e propria patologia quando l’individuo ha messo in atto questi desideri sessuali a discapito di un’altra persona non consenziente oppure quando i desideri o le fantasie sessuali causano significativo disagio soggettivo (per es., senso di colpa, vergogna, intensa frustrazione sessuale, solitudine) o compromissione del suo funzionamento familiare, sociale e lavorativo.

voyerismo

Sviluppo e decorso

Spesso, durante l’adolescenza, i maschi adulti con disturbo voyeuristico diventano per la prima volta consapevoli del loro interesse nel guardare di nascosto le persone a loro insaputa.
Tuttavia nell’adolescenza e nella pubertà in generale aumenta sia la curiosità che l’attività sessuale: per ridurre il rischio di considerare patologici interessi o comportamenti sessuali nella norma durante l’adolescenza puberale, si dovranno considerare disturbati gli individui adulti.
Il decorso del disturbo può variare con l’età.

Fattori di rischio

  • Fattori temperamentali. Fattori di rischio possono essere considerati un passato di comportamenti antisociali, un disturbo antisociale di personalità, l’abuso di alcol.
  • Fattori ambientali. L’abuso sessuale infantile, l’abuso di sostanze e l’ossessione per il sesso/ipersessualità sono stati suggeriti come fattori di rischio, sebbene sia incerto un chiaro nesso di causa-effetto.

Il disturbo è molto raro nelle femmine, mentre il rapporto maschio-femmina per singoli atti voyeuristici che provocano eccitazione sessuale potrebbe essere di 3:1.

Associazione con altre patologie

Il voyeurismo può essere associato con i disturbi bipolari o dell’umore, d’ansia e da uso di sostanza psicoattive; il disturbo da deficit di attenzione/iperattività; l’ipersessualità e altri disturbi parafilici; il disturbo della condotta e antisociale di personalità.

Dott. Giuseppe Saccotelli

Saccotelli Giuseppe è medico psichiatra e psicoterapeuta ad indirizzo psicoanalitico.

  • Luca

    A me piace farmi vedere nudo

  • Luca

    E al mare indossare costumini da donna