(+39) 0802141234   (+39) 3512706720
Consegna gratis per ordini > 39€

ULTIMI PRODOTTI INSERITI ×

Non hai prodotti nel carrello.

Sex toys: di che materiale sono realizzati?


I sex toys sono realizzati con una infinità di materiali che possono essere più o meno sicuri, più o meno piacevoli.

Purtroppo non essendoci una legge che inquadra questo tipo di prodotti, anche se vanno a contatto con le mucose, alcune aziende e negozi non prestano attenzione alla qualità ma solo al guadagno.
La scelta del materiale, una volta accertato che i materiali siano sicuri, viene squisitamente dalla sensazione che si vuole percepire. Questa dipende dal calore del sex toys, dal suo peso e da quanto può essere liscio o generare attrito.

I materiali dubbi

Tra i materiali a cui prestare attenzione ci sono i jelly, il PVC, i materiali tipo cyberskin, le gomme e le plastiche ignote.
Alcune aziende scrivono la presenza o meno di ftalati, ovvero i principali prodotti chimici che possono portare all’irritazione delle mucose, ma non sono le uniche sostanze che potrebbero risultare nocive.
Non tutte queste “gomme” li contengono, e sempre più aziende cercano di prestare attenzione ai componenti.

Come fidarsi?

Non ci sono indicazioni chiare, ma sicuramente un marchio conosciuto metterà la qualità al primo posto e i materiali non dovrebbero contenere sostanze nocive.
Ad esempio un masturbatore firmato Fleshlight o Tenga è realizzato in Real Feel Super Skyn® o in elastomero - molto affidabile - mentre altri sex toys a basso costo trovati su siti cinesi possono non esserlo. L’elastomero è la nuova versione del jelly, molto più sicura e priva di ftalati.
Altro esempio di qualità è dato dai dildo di Pipedream come Basix, tutti sex toys realizzati in PVC ma senza la presenza di ftalati.
Il PVC (come altre plastiche misconosciute) può avere un forte odore di plastica, e anche quelli che inizialmente erano inodore con il tempo possono diventarlo. Con questi giochi “odorosi” si consiglia di usare un preservativo per evitare possibili irritazioni.

ABS e Silicone

Sono i principali componenti con cui vengono realizzati i sex toys. L’ABS è una plastica rigida, liscia. Quella con cui sono fatti i lego per intenderci. Viene usata in molti campi come per gli elettrodomestici ed alcuni strumenti musicali. E’ rigido, molto liscio e non poroso.
Nei sex toys può essere usato da solo, oppure per creare l’anima di un vibratore che poi potrà essere rivestita o da semplice silicone o da un materiale gommoso più l’aggiunta di altro rivestimento in silicone, come il Gjack  a marchio Fun Toys che ha appunto una struttura  rigida ma un morbido rivestimento che lo rende molto realistico.
L’ABS essendo un materiale rigido trasporta bene le vibrazioni, cosa che sarebbe più difficile se il sex toys fosse interamente di silicone, il quale tende ad assorbirle.

Quando si parla di silicone non si parla di un materiale dalla consistenza e porosità sempre uguale. In base al processo di vulcanizzazione ed in base al tipo di silicone usato, il risultato finale potrà essere più o meno morbido, più o meno liscio.
La durezza/morbidezza di un silicone si misura in “shore”. Più è basso più la gomma siliconica sarà morbida ed elastica, come per il cockring Adjust, a marchio Dorcel. Più saranno alti gli shore, più il sex toys sarà rigido e liscio (meno poroso), come per il dildo Real Sensation, sempre di Dorcel.

Vetro

Molti dildo ormai sono realizzati in vetro e pirex.Molti pensano che siano pericolosi perché nell’immaginario collettivo quando si pensa al vetro vengono in mente i bicchieri o qualche oggetto che vada in frantumi. Un dildo in vetro è, invece, molto resistente. Pensate ad una biglia, quelle che usano i bambini per giocare e che raramente si scheggiano. Un dildo in vetro solitamente ha un diametro di almeno 2,5 cm e resiste alle “forze” che può esercitare la vagina o l’ano.
Se cadono c’è il rischio che si rompano o che si scheggino. Se dovesse capitare si consiglia una valutazione attenta per evitare di usare poi un dildo danneggiato che potrebbe provocare dei tagli o lasciare delle schegge di vetro al’interno del corpo.

Questi dildo sono molto lisci e pesanti.La loro miglior qualità è che scorrono bene e serve solitamente poco lubrificante. Possono essere freddi all’uso, ma sono facilmente scaldabili con l’acqua calda o dopo pochi minuti che vengono usati.

Resine

Un materiale simile al vetro per l’aspetto è la resina ma è un materiale termoplastico che non contiene sostanze nocive. Come il vetro, è molto liscio ma a differenza di questo è molto più leggero ed è meno freddo. Un esempio di sex toys in resina è il dildo della Love to Love a nome Full.

Metallo

Il metallo è un materiale che ben conosciamo: resistente, liscio e pesante.
Ci sono varie leghe che vengono usate, come leghe inox, di titanio, argento e perfino in oro. Solitamente viene usato per dildo, plug anali e cockring.

Per la pulizia dei vari sex toys basta affidarsi alle indicazioni. Se sono waterproof potranno essere lavati sotto l’acqua con un sapone specifico e sempre sciacquati molto bene per togliere tutte le tracce.Alcuni giochi possono anche andare in lavastoviglie (se è scritto nelle indicazioni) come quelli composti di solo silicone, vetro, metallo.

Per quanto riguarda l’uso dei lubrificanti, tutti i materiali possono essere usati con quelli a base acquosa, mentre quelli a base di silicone si sconsiglia l’uso con le materie siliconiche e gommose, perché potrebbero venire danneggiate.

Violeta Benini

Violeta è un'ostetrica poliedrica, colorata, gioiosa e con un'espressione sul volto di felice consapevolezza di essere donna. Si occupa soprattutto della salute delle donne, dal menarca alla menopausa. Parla di sessualità e di intimità femminile liberamente e senza tabù, usando i suoi modellini anatomici e la sua collezione di sex toys.