Sesso anale: i segreti dedicati a lei per farlo meglio

Il sesso anale rappresenta da sempre la fantasia sessuale più spinta nell’immaginario maschile e l’atto proibito per eccellenza, invece, per l’universo femminile.
Si tratta di un’esperienza che viene praticata dalla notte dei tempi e da allora ingiustamente condannata in ogni sua forma, tanto da essere forse tra i tabù più radicati nella società moderna. Castighi, roghi, persecuzioni…ogni sorta di limitazione ha accompagnato nei secoli questa naturale, quanto piacevole, attività.
Per questo sono ancora molti gli interrogativi a riguardo e, soprattutto per la donna, il timore di vivere un rapporto anale è parecchio presente.
Scopriamo insieme alcune piccole precauzioni per rendere il sesso anale più piacevole per lei.

sesso anale: consigli per lei

PRIMA DI INIZIARE

La domanda più frequente tra le donne è: farà male? E quanto? È più piacevole che doloroso? Dubbi più che leciti, c’è da ammetterlo.
Beh sì, il dolore c’è – soprattutto le prime volte – ma in breve tempo e con qualche accorgimento si trasformerà in un dolce ed avvolgente piacere.
L’orifizio anale, infatti, è più stretto e meno elastico della vagina, ragion per cui le sensazioni legate al sesso anale sono decisamente più intense rispetto a quello vaginale, sia per lui che per lei.
Per prima cosa è bene che la donna sia preparata ad accogliere questo tipo di esperienza: come per la fatidica prima volta, entusiasmo, curiosità e voglia di sperimentare non bastano. Munirsi di una buona dose di lubrificante, ad esempio, è senza dubbio un ottimo punto di partenza: ce ne sono di specifici per il sesso anale, quelli a base siliconica – per esempio – più duraturi e scivolosi di quelli a base acquosa.

Potreste cominciare a prepararvi a questa nuova avventura stimolando l’orifizio anale con un dito e, contemporaneamente, massaggiare il clitoride per favorire un rilassamento più profondo e completo.
La fase successiva potrebbe essere quella dell’uso di un toy anale, come un plug o delle palline sempre ben cosparsi di lubrificante: l’ano non ha la capacità di autolubrificarsi, per cui siate generosi!

COME MUOVERSI

Lentamente.

Una famosa frase recitava così: “la potenza è nulla senza il controllo”… mai come in questo caso, controllare i movimenti e dosare le energie è fondamentale.
Lasciate che sia la donna a condurre il gioco e a guidarvi, si sentirà più sicura: la prima reazione sarà certamente quella di contrarre tutti i muscoli, in atteggiamento di chiusura. Lunghi e lenti respiri aiuteranno a rilassare i muscoli e a ristabilire la serenità: accordate il vostro respiro, per sentirvi una sola cosa.
Una volta che l’uomo sarà scivolato dentro la donna, potrete godere ogni sfumatura di piacere apprezzandone l’intensità.
Sussurratevi dolci parole e non scoraggiatevi se i primi tentativi saranno un po’ goffi: alla fine, non ci sono regole, basta lasciarsi andare e cavalcare l’onda dell’eccitazione e del coinvolgimento.
E se doveste proprio scoprire che non fa per voi, nessun problema: ci sono mille modi di fare l’amore!

RICORDA CHE…

…il preservativo riduce la possibilità di contrarre malattie sessualmente trasmissibili. Consigliamo di utilizzare un preservativo resistente in abbinamento ad un lubrificante

LO SAPEVI CHE…

….la zona perianale e tutta quella perineale sono ricche di innumerevoli terminazioni nervose che, se adeguatamente stimolate, procurano appaganti sensazioni di piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *