Best before.. attenzione alla data di scadenza del profilattico!

Siete lì lì per avere un rapporto col vostro partner e, con orrore, vi rendete conto che il profilattico è scaduto.. Nella vostra testa vi starete chiedendo “Cosa fare?… Usarlo lo stesso o meglio non rischiare?”.

Beh, inutile dire che, se c’è una data di scadenza perché si dovrebbe ignorata? Un preservativo scaduto non va in nessun caso usato. I motivi? Presto detti.

data di scadenza del preservativo

Perchè un profilattico scaduto non dovrebbe essere mai usato

Innanzitutto, come qualsiasi altro materiale soggetto ad usura, il tempo e anche il non uso, portano al deterioramento del prodotto: essicazione e diminuzione dell’elasticità saranno immediatamente evidenti, ma, più in generale, può verificarsi una vera e propria diminuzione delle funzioni stesse del preservativo, che perderebbe così il suo obiettivo di ‘barriera’ (sia dai virus che dagli spermatozoi per evitare gravidanze indesiderate). Un preservativo scaduto, infatti, diventa permeabile a virus e batteri e sarà più facilmente soggetto a rompersi.

Qualche piccola attenzione

Il nostro consiglio è non solo quello di non usare preservativi scaduti, ma di prestare anche la massima attenzione anche a quelli vecchi o conservati male.

La data di scadenza, infatti, si riferisce al prodotto conservato bene, in luogo sano e asciutto, ma niente paura: nessun corso di formazione e nessun manuale da leggere, solo qualche piccolo accorgimento da adottare.

Ma se, lo ripetiamo, all’apertura del foil percepite al tatto qualcosa di strano, non usatelo! Piuttosto chiedete a un vicino di casa o scendete a comprarne un pacco nuovo, oramai quasi tutte le farmacie espongono fuori la macchinetta di distribuzione, accessibile a tutte le ore.

Non fate gli amanti distratti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *